Diamanti vuole il Bologna, ma il Bologna vuole Diamanti?

Diamanti vuole il Bologna, ma il Bologna vuole Diamanti?

Alino gradirebbe un ritorno in maglia rossoblu, i suoi agenti hanno già avviato i contatti: il Bologna per ora prende tempo.

Alino Diamanti potrebbe vestire di nuovo la maglia rossoblu. Poche settimane fa a Sky ha dichiarato il suo affetto per la città e il desiderio di tornare a Bologna, i suoi procuratori hanno dato seguito alle parole del trequartista avviando i contatti con la dirigenza rossoblu per capire se ci siano i margini per la trattativa. Come riporta Il Resto del Carlino, l’accordo tra le parti è quello di risentirsi più avanti quando Donadoni avrà valutato la rosa a sua disposizione e avrà manifestato l’eventuale necessità di altri rinforzi. Diamanti è partito domenica scorsa per la Cina dove ha ancora sei mesi di contratto con il Guangzhou, ma probabilmente se ne andrà molto prima: ha già diverse offerte che ha lasciato in stand by per capire le decisioni del Bologna. Dal punto di vista economico l’operazione è realizzabile: il giocatore è disposto a decurtarsi l’ingaggio e il club cinese è pronto a liberarlo, come ha già fatto in occasione dei suoi trasferimenti alla Fiorentina, al Watford e all’Atalanta. Resta da capire solo se in casa Bologna ci sia l’intenzione e la possibilità di riportare Alino sotto le Due Torri. Per operare in entrata la società rossoblu infatti dovrà prima cedere, al momento tutti i posti per gli over 21 in lista sono occupati.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RossaRossoBlù - 8 mesi fa

    Non serbo rancore nei suoi confronti, certamente dispiace che se ne sia andato nel bel mezzo di una stagione disastrosa…lui e Pioli erano le uniche, per quanto flebili, speranze di evitare la retrocessione, ma non tutti hanno lo stesso tipo di carattere quindi comprendo la necessità di fuggire da una situazione esasperante.
    Sul fatto che fosse attirato dai soldi dei cinesi, non esistono alternative all’accettare che la stragrande maggioranza dei calciatori mette il denaro al primo posto.
    Il calciatore sta bene in un posto, sino a quando non fa capolino un altrove che palesa la possibilità di un contratto migliore.
    I tifosi seguirebbero la squadra ovunque, in qualsiasi categoria, le restano sempre accanto e non si mettono a tifare per la Juventus quando le cose vanno male, ma i calciatori sono professionisti e raramente avviene che gli affari contemplino le ragioni del cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy