Di Vaio: “Non è necessario vendere per fare mercato. Corvino? Ha fatto un buon lavoro, in settimana…”

Di Vaio: “Non è necessario vendere per fare mercato. Corvino? Ha fatto un buon lavoro, in settimana…”

Di Vaio ha parlato del futuro del Bologna

Intervenuto ai microfoni della trasmissione Cuore Rossoblù del Lunedì, in onda sull’emittente Radio Bruno, il Club Manager Marco Di Vaio ha fatto il punto della situazione sulla società e sul mercato del Bologna:

“Sicuramente, se mai dovesse andarsene, Diawara non verrà svenduto a 10 milioni di Euro. Non è necessario vendere dei giocatori per fare mercato, il Bologna non ha debiti da appianare. Come migliorare la squadra il prossimo anno? Bisogna ingaggiare 5 giocatori titolari, ad esempio, una seconda punta che faccia gol e che li faccia fare a Mattia Destro. Il futuro di Giak? Dipende solo da lui se avrà voglia o meno di lasciare il Sunderland, club, ricordo, che non ha bisogno di soldi. Joey Saputo? Parteciperà direttamente alla scelta del nuovo Ds, che non sarà più Pantaleo Corvino: sappiate che Saputo è sempre super informato su tutto. Chi sostiene che la sponda cosiddetta “romana”, all’interno della società Bologna, abbia preso delle decisioni si sbaglia: l’ultima parola spetta sempre a Joey Saputo.  Cosa penso del lavoro svolto da Pantaleo Corvino? Ha fatto un buon lavoro e centrato gli obiettivi prefissati: in questi giorni troverà l’accordo con Fenucci per rescindere il contratto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy