Di Vaio: “Non abbiamo costretto Maietta ad andarsene. Verdi? Valuteremo a fine stagione”

Di Vaio: “Non abbiamo costretto Maietta ad andarsene. Verdi? Valuteremo a fine stagione”

Il Club Manager a margine dell’intitolazione dello stadio di San Lazzaro a Maurizio Cevenini

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

In occasione dell’intitolazione dell’impianto di San Lazzaro a Maurizio Cevenini, Marco Di Vaio si è concesso alle domande dei giornalisti. Le sue parole sul presente e futuro del Bologna:

“A fine stagione valuteremo il futuro, prima di parlare di mercato dovremo sederci al tavolo con l’allenatore – ha affermato – Intanto c’è da finire il campionato e domenica contro il Chievo vorremmo regalare una gioia ai tifosi che hanno visto troppe sconfitte in casa. Poi quella con i gialloblù è una partita che in me rievoca quel gol al 92′ sotto la Andrea Costa. Mancato salto di qualità? Salvarsi con anticipo non è mai una cosa da sottovalutare, per il resto abbiamo perso troppe partite anche non meritandolo”.

Sul mercato e in particolare su Maietta e Verdi: “Nessuno ha costretto Mimmo ad andarsene, c’era la possibilità di andare all’Empoli, glielo abbiamo fatto presente e lui ha deciso di andare. Verdi? Le sue parole sono state molto belle e ci riempiono di orgoglio, a fine stagione ci metteremo ad un tavolo e valuteremo il futuro. Come per lui lo stesso discorso vale per gli altri giocatori cardini della squadra, ma prima dovremo parlare con l’allenatore”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy