Di Carlo: “Sfide epiche tra Vicenza e Bologna, quel gol di Cornacchini…”

Di Carlo: “Sfide epiche tra Vicenza e Bologna, quel gol di Cornacchini…”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Le sfide infuocate di metà anni novanta tra Bologna e Vicenza vivevano anche della grande sfida a centrocampo tra Giancarlo Marocchi e Mimmo Di Carlo, uno commentatore Sky, l’altro tecnico del Cesena. Il mister bianconero è stato intervistato dal Corriere di Bologna: “Quelle sono state sfide infuocate – ammette Di Carlo – non le dimenticheremo mai, Marocchi era tecnico mentre io compensavo con la corsa”. Una rivalità forse nata dal differente modo di intendere il calcio di Ulivieri e Guidolin: “Renzaccio era per il bel gioco, Guidolin cercava l’intensità. Io posso solo ringraziarli perché sono stati due maestri”. Il rapporto con i due: “Con Ulivieri tre anni di amore e odio, c’era sempre da battagliare e pretendeva che tutto funzionasse come un orologio. Guidolin invece cambiò mentalità, dovevamo partire dieci metri più avanti aggredendo l’avversario”. Tante sfide epiche, quella di Coppa Italia fu memorabile: “E’ la prova che nel calcio ci vuole fortuna – ha ammesso Di Carlo – era una partita equilibrata ma se una squadra doveva vincere…quella era il Bologna. Poi arrivò Cornacchini, l’ex e quel gol rocambolesco”. Molto discusso anche quel Vicenza-Bologna con espulsione di Andersson: “Belotti era più rude del solito quel giorno e Andersson non era il solito Andersson. Ci sono state partite peggiori e partite arbitrate meglio”. Domani la sfida ritorna ed è uno scontro diretto: “Se la difesa del Vicenza tiene può anche portare a casa un risultato positivo, se invece il Bologna gioca da Bologna non c’è storia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy