De Canio: “Entusiasmo ed esperienza per la salvezza”

De Canio: “Entusiasmo ed esperienza per la salvezza”

La conferenza del nuovo mister dell’Udinese. Da ‘Mondoudinese.it’

Dopo l’esonero di Colantuono, è Luigi De Canio il nuovo allenatore dei bianconeri friulani. L’allenatore torna 16 anni dopo la conquista della Coppa Intertoto, dove trova una realtà ben diversa da quella che lasciò.

Ciò che ha mostrato De Canio è il grande entusiasmo nell’essere tornato nella piazza di Udine, ma soprattutto entusiasmo nel cercare di riportare ciel sereno in questo momento tempestoso. Il nuovo allenatore ha subito dichiarato di non aver mai dimenticato i bei momenti trascorsi in quel di Udine: “Negli anni l’Udinese si è divertita, ha fatto divertire e ha conquistato risultati importanti. Nei momenti di difficoltà è un concetto che va ritrovato. Le contestazioni, i disagi, le manifestazioni di delusione sono comprensibili, ma adesso c’è bisogno di aiutare il malato.”

Altro punto importante, sarà vedere quale sarà il rapporto che si instaurerà tra Totò Di Natale ed il nuovo tecnico, dato che con ormai l’ex Colantuono i rapporti sembravano essere tesissimi. De Canio ha dichiarato di essere a disposizione di tutti, è arrivato ad Udine per aiutare la società, la squadra e per quanto riguarda Di Natale bisogna constatare le condizioni fisiche e mentali del calciatore: “E’ ovvio che questa è una situazione di disagio, ma non c’è un obiettivo se non la salvezza, cercando di farlo nel miglior modo possibile con la serenità che oggi manca. Nessuno ha la bacchetta magica nè tantomeno penso di essere un mago. Porto solo esperienza ed entusiasmo.”

Come abbiamo già accennato, ciò che è risaltato del nuovo mister è il suo entusiasmo, ma allo stesso tempo la sua grande professionalità con cui ha affermato: “Ho voglia solo di portare qui il mio entusiasmo, Udine è la migliore soluzione che potessi trovare. Sono qui per giocarmi questa chance, con la consapevolezza di poter portare a casa l’obiettivo.” 

L’unica richiesta fatta dall’allenatore è PAZIENZA. Lui si sente sereno, poiché sa bene di essere arrivato in una piazza dove è presente una società ben organizzata e di avere all’interno della squadra dei ragazzi in gamba: “E’ importante che il pubblico capisca questo momento di difficoltà. Nella vita non ho avuto nulla di facile, ma sono qui in una società molto organizzata, mi sento sereno, tranquillo, credo di avere la possibilità per uscire da questa situazione. L’unico problema è che le partite si susseguono e non c’è una grandissima possibilità per arrivare in tempi brevi a un livello omogeneo di condizione.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy