Destro si carica sulle spalle il Bologna

Destro si carica sulle spalle il Bologna

L’era Donadoni sulla panchina del Bologna è iniziata sotto il segno di Mattia Destro. Da quando il tecnico bergamasco allena i rossoblù, gli emiliani hanno cambiato faccia, raccogliendo tre vittorie, un pareggio e una sconfitta, non a caso a Torino, quando il numero 10 era squalificato.

Quattro le reti segnate dall’attaccante classe ’91 con Donadoni, zero invece quelle messe a segno nelle dieci presenze con Rossi in panchina. Dopo un anno di appannamento tra Roma e Milan, Destro sembra essere tornato quell’attaccante che tanto bene aveva fatto a Siena e nelle prime due stagioni in giallorosso.

Caratteristica peculiare della punta marchigiana è il gol dell’ex. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter, fu ceduto al Genoa dopo cinque stagioni trascorse nella cantera nerazzurra. Nel 2012, la prima con la maglia della Roma, il centravanti punì i lombardi sia nella semifinale d’andata di Coppa Italia che in quella di ritorno. Tre gol in due partite e finale in tasca.

Gol dell’ex segnati anche contro la Roma. Oltre al più recente su rigore con il Bologna, anche nel maggio scorso, quando realizzò a San Siro uno dei tre gol della sue breve parentesi rossonera. Non solo Inter e Roma, Destro ha bucato infatti anche le difese del Genoa, nel 2012 ai tempi del Siena, e degli stessi toscani, schiantati un anno più tardi da una doppietta della punta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy