Destro crisi senza fine

Destro crisi senza fine

La crisi del bomber

di Patrick Olivotti

Da un po’ di tempo a questa parte ogni domenica si spera sia quella giusta per la svolta: una vittoria con gol di Destro per invertire il trend negativo che sta investendo squadra e attaccante. Anche ieri non è stata la giornata giusta, nonostante alla vigilia le premesse ci fossero tutte: partita in casa contro il Palermo reduce da 4 sconfitte, la sfida nella sfida con Gila, e perché no anche la legge dei grandi numeri a questo punto. La questione rimane la stessa da settimane: è la squadra che non consente a Destro di esprimersi secondo le sue caratteristiche, oppure è Destro ad essere entrato in una spirale negativa? Più la prima ovviamente, tuttavia i demeriti della punta sono sotto gli occhi di tutti: troppi i gol sbagliati fin qui, non ultimo quello abbastanza clamorosamente fallito ieri pomeriggio. Quindi qualcosa in più da quella che sarebbe dovuto essere la punta di diamante della squadra è lecito aspettarsi. E’ vero che la squadra fatica, che i rifornimenti in attacco sono pochi e che uno come lui dovrebbe giocare più vicino all’area e tutto questo non aiuta una prima punta quale è lui, però le occasioni per sbloccarsi ci sono state e l’attaccante purtroppo non le ha sfruttate. Gli attaccanti, specie le prime punte, vivono di gol e un’astinenza così lunga ogni partita che passa conduce ad una spirale sempre più negativa che può venire invertita chiaramente soltanto sbloccandosi con una rete. Una sana competizione in questi casi potrebbe essere la molla per far scattare l’attaccante, tuttavia le alternative al marchigiano in questo momento scarseggiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy