Del Neri: “Giusto aspettare Rossi. Ora serve un risultato per fare morale”

Del Neri: “Giusto aspettare Rossi. Ora serve un risultato per fare morale”

Dopo la sconfitta di Torino, la sesta nelle prime sette partite, che lascia il Bologna mestamente da solo all’ultimo posto, è tempo per i rossoblù di fare risultato. Se per il momento è stata confermata fiducia a Delio Rossi, inevitabilmente una mancanza di risultato già a partire dalla prossima gara contro il Palermo potrebbe rivelarsi fatale per l’attuale tecnico del Bologna. E ovviamente in queste situazioni impazza sempre il toto-nome per il successore: si è parlato di Donadoni, Guidolin e Gigi Del Neri. Proprio quest’ultimo, è intervenuto sulle pagine del Carlino, dichiarandosi d’accordo con la società rossoblù sul fatto di aver dato ancora fiducia a Delio Rossi. “E’ una stagione particolare per tante squadre. – afferma Del Neri – La Juventus ha iniziato in salita, ma alla resa dei conti ci sarà. Anche la Roma non ha spiccato il volo. Stanno funzionando soprattutto le squadre rodate che hanno cambiato meno come la Fiorentina in testa, Chievo e Torino che sono ormai realtà consolidate. Il Bologna è tra quelle che, volente o nolente, ha cambiato di più”. Alla luce di ciò secondo l’ex allenatore del Chievo è giusta la scelta di dare ancora un po’ di tempo a Delio Rossi e alla squadra: “E’ una scelta inusuale, ma giusta. Corvino e Fenucci sono bravi, conoscono bene Rossi, che è un allenatore che ha una storia che parla per lui. Fossi nei bolognesi mi fiderei di loro e porterei ancora un po’ di pazienza”. Tuttavia, prosegue Del Neri: “Alla lunga sono i risultati a pesare più di ogni altra cosa. Per i rossoblù è in arrivo un ciclo di partite (contro Palermo, Carpi, Inter, Atalanta e Verona) destinato a dire che squadra sia il Bologna e a che campionato andrà incontro”. Infine Del Neri è parso ottimista anche sulle potenzialità e sulla qualità della rosa, da alcuni ritenuta non adeguata per ottenere una salvezza tranquilla: “Con l’Udinese i rossoblù hanno giocato a calcio, avrebbero meritato di vincere. Poi hanno subito un gol in fuorigioco e per la foga di riprendersi i tre punti hanno commesso un errore difensivo incassando il secondo gol. Sono mancate malizia e fortuna, ma non l’impianto e la qualità. Il Bologna fa bene a lavorare sul gioco, perchè alla lunga pagherà sotto forma di continuità di risultato. La ruota girerà. Servirebbe qualche uomo di esperienza in più. Il rientro di Gastaldello sarà importante: l’ho avuto alla Samp e so quanto può dare in termini di tranquillià e lo stesso discorso vale per Brienza, che ho conosciuto a Palermo. Il rientro degli infortunati Taider, Donsah e Giaccherini potrebbe fare il resto. Serve una miccia, un risultato che faccia morale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy