De Carolis: “Sarri ha sbagliato e va punito, Mancini ha fatto bene a denunciare il fatto”

De Carolis: “Sarri ha sbagliato e va punito, Mancini ha fatto bene a denunciare il fatto”

De Carolis ha analizzato la polemica di ieri sera tra Sarri e Mancini.

Guido De Carolis è intervenuto a “Quasi Gol” e ha fatto un’ampia analisi della maxi polemica che si è scatenata dopo il litigio tra Sarri e Mancini. Ha inoltre parlato del Sassuolo, prossimo avversario del Bologna.

Sulla bufera tra Sarri e Mancini in molti si sono espressi dicendo il loro punto di vista, ecco cosa ne pensa il giornalista del Corriere della Sera De Carolis: “Sarri ha sbagliato e sarà giustamente punito dal giudice sportivo con la mano pesante, rischia fino a 4 mesi di squalifica se le frasi vengono considerate discriminatorie. È giusto rimarcare il fatto che certe frasi in campo non vanno dette, non è vero che queste cose devono rimanere in campo, semplicemente non bisogna nè dirle nè pensarle, in modo assoluto. Se si vuole migliorare il calcio e la civiltà è giusto che questi atteggiamenti vengano denunciati, puniti e non lasciati dentro al campo. Lo stadio non è un luogo senza legge, non può regnare l’inciviltà, deve finire questa cultura e Mancini ha fatto benissimo a denunciare il fatto. Un allenatore per il ruolo che ricopre non è al di sopra delle istituzioni anzi dovrebbe dare il buon esempio rispettando le regole per primo. Non mi è piaciuta neanche la sua giustificazione nel post partita, vanno colpiti questi atteggiamenti per cambiare il calcio e il modo di pensare e vivere in questa società.”

Tornando al calcio giocato De Carolis ha parlato del Sassuolo, prossimo avversario del Bologna al Mapei Stadium: “È una squadra che gioca a memoria e sta bene sia sul piano fisico sia su quello mentale. Impone sempre il suo gioco offensivo, ma ha anche dei punti deboli. Di Francesco è riuscito a coniugare un gioco d’attacco zemaniano con una grande efficacia difensiva, è un allenatore che farà carriera. Spero che il Bologna segua le orme del progetto Sassuolo, una squadra che valorizza i giovani e gli italiani, ricorda un po’ quello che era l’Udinese fino a qualche anno fa.”

Infine De Carolis ha parlato di mercato concentrandosi sulle operazioni per rinforzare il reparto offensivo: “Biabiany ha un rendimento in crescendo e in prospettiva può tornare quello che era a Parma. Ramirez non può pretendere contratti lunghi e ricchi, vista la sua condizione fisica deve adeguarsi alla logica del mercato attuale. Io non insisterei su di lui ma lo terrei in considerazione solo a certe condizioni.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy