Da Maresca a Legrottaglie, passando per Sorensen e Gabbiadini: le sinergie con la Juve tra alti e bassi

Da Maresca a Legrottaglie, passando per Sorensen e Gabbiadini: le sinergie con la Juve tra alti e bassi

Di Francesco può essere il prossimo.

Le sinergie tra i club sono diventate una costante del mercato italiano degli ultimi anni dettate forse anche dalle difficoltà economica attraversata dal calcio nostrano che spinge le squadre a centellinare ogni minima risorsa. L’esempio lampante è il rapporto privilegiato stabilito tra Sassuolo e Juve che ha permesso al club di Squinzi di avere in rosa giocatori del calibro di Zaza, Berardi e probabilmente tra qualche settimana anche Lapadula. Ora anche per il Bologna si prospetta questa possibilità, infatti nell’affare Di Francesco il club rossoblu metterà le mani sul giocatore del Lanciano con la supervisione della Juventus che ne acquisterà il cartellino e poi lo girerà in prestito ai felsinei. Non è la prima volta che il Bologna opera in sinergia con i piemontesi, in passato ci sono stati alti e bassi: sotto le Due Torri sono arrivati giocatori davvero poco utili mentre altri molto importanti.

Come riporta Stadio, di certo non ha lasciato il segno il passaggio di Legrottaglie che nel 2005 vestì per sei mesi la maglia rossoblu collezionando 9 presenze poco esaltanti. Qualche anno prima invece fu più fortunato il passaggio di Brighi, poi subito riscattato dalla Juve e di Maresca che nel 2000/2001 totalizzò 23 presenze. Un altro protagonista dello stesso destino è stato Alessandro Frara, approdato a Bologna nel 2002/2003 senza lasciare il segno. In tempi più recenti si registrano invece operazioni più efficaci soprattutto per giocatori come Gabbiadini, Taider ma anche per Khrin e Mbaye con l’Inter, tutti elementi che sono risultati piuttosto importanti per le sorti dei rossoblu. I due passaggi a vuoto degli ultimi anni sono forse Ekdal e Sorensen che nonostante le numerose presenze e le buone prestazioni non sono mai definitivamente esplosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy