Crisetig e la sua rivincita. Diawara scappa, lui resta e lavora sodo

Crisetig e la sua rivincita. Diawara scappa, lui resta e lavora sodo

Senza lamentarsi e a testa bassa, il ragazzo vuole riconquistarsi il Bologna.

Due strade diverse l’una dall’altra.
Due strade che però l’anno scorso si sono intrecciate e che hanno cambiato la storia dei due ragazzi.

Il giovanissimo Diawara, arrivato per essere un semplice gregario della primavera, ha fatto vedere cose straordinarie in ritiro, convincendo immediatamente Delio Rossi che lo ha portato in prima squadra, rubando dopo solo due giornate il posto a Crisetig.
Poi Diawara è letteralmente esploso, una stagione da incorniciare; poche volte la Serie A ha visto un giovane talento sbocciare così velocemente.
Arrivato per soli 400 mila euro a Bologna è stato cercato in inverno da mezza Europa.
Ora la storia è completamente cambiata, il ragazzo è in fuga e si nasconde.
Il Bologna lo ha coccolato, gli ha insegnato molto e gli ha dato la grande possibilità di mettersi in gioco , sfruttando una vetrina importante e suggestiva come quella del Dall’Ara.
Il ragazzo si è sentito invece non apprezzato, non riconoscendoli un adeguamento nell’ingaggio (che in realtà c’è stato con 250 mila di euro di premi per la stagione appena terminata).
Diawara invece, convinto anche dalle promesse faraoniche dei suoi procuratori, ha deciso di scappare dalla città che lo ha tanto amato e voluto bene.

Nel frattempo per tutto un intero campionato c’era un ragazzo che è stato contestato, al quale non gli è mai stato perdonato nulla; un ragazzo che aveva molte più ragioni di Diawara di scappare via da Bologna e che invece adesso è in ritiro a lavorare con il gruppo.
Il suo nome è Lorenzo Crisetig.
Un ragazzo arrivato a Bologna con la seguente promessa: “Sarai il nostro regista e cresceremo insieme”.
Lui in effetti era il regista dell’Under 21. Un giocatore che aveva fatto la primavera all’Inter, un anno a Crotone, poi di nuovo in prima squadra all’Inter e per finire la consacrazione da titolare al Cagliari, diventando il regista dell’Under 21.

Un ragazzo che ha sempre lavorato con impegno e dedizione (ve lo assicura uno che a Casteldebole ci è andato due volte a settimana per 6 mesi) e che ha avuto semplicemente la sfortuna di trovarsi davanti un fenomeno e di non rispondere presente le pochissime volte in cui è stato chiamato in causa.
Ora sul ragazzo ci sono Empoli, Malaga e Udinese.
Il Bologna però dovrebbe riscattare tutto il cartellino dall’Inter per poterlo vendere.

Allenati al meglio Lorenzo e torna a far concorrenza per riprenderti la mediana del Bologna che solo per due partite è stata tua.

ALLENAMENTO  BOLOGNA  A CASTELROTTO foto schicchi    DONADONI
ALLENAMENTO BOLOGNA A CASTELROTTO foto schicchi DONADONI
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy