Cremonini: “Per quelli cresciuti in curva come me, Baggio era poesia ”

Cremonini: “Per quelli cresciuti in curva come me, Baggio era poesia ”

Sul Corriere della Sera, alcuni ricordi del cantante legati a Roberto Baggio, che compirà sabato 50 anni

Cesare Cremonini, noto cantante bolognese e grande sostenitore rossoblu, è stato intervistato dal Corriere della Sera, per portare alla luce la propria esperienza come tifoso legata a Roberto Baggio quando il campione giocava sotto le due Torri.

Baggio era fantastico, mi vengono le lacrime pensandoci”: afferma il cantante. Che aggiunge: “Ho pianto solo per tre sportivi: Valentino Rossi, Esposito della Fortitudo e appunto Roberto Baggio. A lui ho dedicato anche una frase di una mia canzone perchè è il più grande’‘.

I  ricordi di Cremonini in curva rossoblu di quando il fuoriclasse azzurro giocava al Dall’Ara sono toccanti: “Per noi cresciuti in curva, Baggio era poesia: purtroppo nel Bologna giocò un anno solo”.

Battuta finale sul Bologna di oggi: “Baggio? Al Bologna attuale farebbe comodo anche il suo cugino di quinto grado acquisito”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy