Cotti: “Intitolerei a Pascutti via dello Sport”

Cotti: “Intitolerei a Pascutti via dello Sport”

La proposta del giornalista per onorare il nome di Ezio, che oggi Bologna saluta per l’ultima volta.

Oggi nella cattedrale di San Pietro, Bologna e i suoi tifosi ricordano il grande Ezio Pascutti con la forte partecipazione della città alla cerimonia funebre.

Ecco la testimonianza di Filippo Cotti a Radio Bologna Uno: “Una città interamente rossoblu, che vuole salutare l’ultimo grandissimo figlio di questa città. Le bandiere sono a mezz’asta, atmosfera toccante, si percepisce l’orgoglio rossoblu di tutti i tifosi. Ezio Pascutti è immortale come il volo d’angelo nella famosa foto; sarà sempre un gol alla Pascutti”.

E ricorda: “Per quello che ha dato ai bolognesi, era stato calunniato ingiustamente per un’espulsione con l’Urss; il tifo si dimostra a volte becero e ignorante. Venne criminalizzato in Nazionale, ma Bologna lo ama e lo amerà per sempre”.

Cotti avanza anche una proposta: “Intitolerei via dello Sport (vicino allo stadio, ingresso tribuna) a Ezio Pascutti. Nel calcio moderno non ci saranno più queste figure, ricordiamo Ezio con grande trasporto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy