Cotti: “Diawara? Frattura insanabile. Deve andare via”

Cotti: “Diawara? Frattura insanabile. Deve andare via”

Ai microfoni di Sabrina Orlandi nella trasmissione Quasi Gol è intervenuto Filippo Cotti da Castelrotto, per rispondere alle domande dei tifosi e raccontare la giornata di allenamento della squadra in ritiro.

Ha commentato la situazione sulla rottura di Diawara con il Bologna: “Ho parlato con Di Vaio, era molto cupo in volto, molto turbato.
In questo momento tutti stanno dando la colpa ai due procuratori che fanno ovviamente i loro giochi, però il ragazzo ha 19 anni ed è grande e vaccinato, sa benissimo quello che sta facendo e le ripercussioni che potrebbero derivarne.
Più volte la società ha cercato di contattarlo, ma il giocatore ha il telefono spento e non si vuole fare trovare.
La mia idea, vicina al pensiero di Renato Olive, è che Saputo ha la possibilità di non far più giocare a calcio (fino al 2020) questo ragazzino. Il nostro presidente può benissimo permettersi il lusso di non vendere Diawara.

La cosa che non riesco a capire è che Diawara era in Sardegna, si è allenato con la squadra, ha pure sostenuto i test fisici a Casteldebole, cosa è successo in pochi giorni, cosa gli hanno consigliato?
Davvero un peccato, un ottimo prospetto per tutto il calcio che rischia di bruciarsi per la sua supponenza o per l’avidità dei suoi procuratori. Non dimentichiamoci che ad oggi questo giocatore non ha ancora dimostrato nulla, una sola stagione di Serie A non ti rende un campione in eterno. Diawara non ha rispettato il Bologna; alla fine della vicenda verrà ceduto e il Bologna intascherà i soldi.

Infine Filippo Cotti ha raccontato agli ascoltatori la giornata tipo della squadra in ritiro a Castelrotto: “La sveglia è prevista per le 8.00, 8.30 colazione e ritrovo verso le 9.00.
Alle 9.30, circa, comincia l’allenamento che dura solitamente due orette.
Pranzo di squadra tutti insieme, riposo nel pomeriggio fino alle 17.00 dove agli ordini di Donadoni avviene la seconda seduta della giornata che termina alle 19.00”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy