Corvino a SportItalia: “Io alla Roma a giugno? Io resto a Bologna”

Corvino a SportItalia: “Io alla Roma a giugno? Io resto a Bologna”

L’intervista del nostro ds Pantaleo Corvino a SportItalia
dai nostri inviati Lorenzo Romandini e Francesco Bocchini

Alla trasmissione di CalcioMercato di SportItalia è intervenuto il Direttore Sportivo Pantaleo Corvino che ha risposto alle domande incalzanti sul mercato di Alfredo Pedullà e Michele Criscitiello.

Gli hanno chiesto se era fondata la notizia che Acquafresca avesse rifiutato il trasferimento al Wolverhampton: “Non posso fare altro che confermare, Acquafresca ha rifiutato il trasferimento in Inghilterra”

Poi hanno fatto una considerazione sul talentino del Bologna Diawara e su una sua possibile valutazione: “Vorrei ricordare che questo ragazzo è arrivato al Bologna per una cifra intorno ai 400mila più bonus; ora vedo scritto sui giornali di possibili offerte di 10 o 15 milioni. Per quanto mi riguarda è prematuro fare una valutazione; è un giocatore dal grandissimo talento e dal grande avvenire. Siamo fortunati ad averlo a Bologna”.

Criscitiello gli ha poi domandato: “Non è che a giugno torneremo ad intervistarla e invece di parlare di Diawara, di Destro, di Acquafresca parleremo dei giocatori della Roma? Sono fondate le voci che la vorrebbero nella capitale e Sabatini invece al Dall’Ara?”
Corvino: “Leggo e sento tante cose ma senza fondatezza alcuna. Io ho un contratto con il Bologna e a giugno sarò ancora a Bologna”.

Infine gli hanno chiesto una battuta sulla Fiorentina e sulla passata possibilità di vedere Stephan El Shaarawy in Rossoblù: “Per quanto riguarda i viola, io ho passato 7 anni a Firenze ma ora sono a Bologna e mi occupo solo del Bologna. Non entro nel merito del lavoro dei miei colleghi.
El Shaarawy era una trattativa davvero troppo complicata, felice sia tornato in Italia”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy