Corriere di Bologna: Prigionieri del 4-3-3

Corriere di Bologna: Prigionieri del 4-3-3

La disamina del quotidiano sul modulo scelto dal mister.

Bologna monomodulo? Probabilmente sì. L’edizione odierna del Corriere di Bologna si sofferma sulle scelte tecniche in sede di mercato, per una rosa che quasi certamente non ha le caratteristiche per variare troppo il modulo di partenza.

Due le varianti: 4-3-3 e 4-2-3-1, i due schemi provati dal mister in ritiro. Il secondo però è uno schema che da qualche tempo non viene riproposto. Anche perché Brienza, trequartista, è stato ceduto, e la scelta di utilizzare solo due mediani rischia di disperdere le tante mezze ali presenti in rosa. Anche il 4-4-2 è un modulo non ritagliato per questo Bologna, difficile la convivenza tra Destro e Sadiq, e anche in questo caso tante mezze ali verrebbero sacrificate.

E il 3-5-2? Ci sarebbe sempre il problema della seconda punta, più il sacrificio di tanti esterni d’attacco presenti. Secondo il Corriere, la cessione di Rossettini e l’innesto di Helander fornisce alla difesa caratteristiche meno adatte alla linea a 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy