Corriere di Bologna: ‘Porte aperte per Pepito’

Corriere di Bologna: ‘Porte aperte per Pepito’

Continuano i colloqui tra l’agente di Rossi e il Bologna, se Pepito troverà poco spazio potrebbe essere liberato.

Anche se il Bologna, per voce del club manager Marco Di Vaio a Castelrotto, ha smentito la ricerca di una seconda punta, il Corriere di Bologna tiene le porte aperte su Pepito Rossi.

Quaranta giorni fa il primo contatto tra il Ds Bigon e l’agente del calciatore Pastorello, il colloquio finì con la promessa di risentirsi per Ferragosto. Ecco allora che dopo il ritiro austriaco il Bologna farà tutte le valutazioni del caso per quanto riguarda l’attacco. A Firenze Rossi dovrà invece capire se ci sarà spazio per lui, tutti lo coccolano, dirigenti e allenatore, ma nel 4-3-3 e con Kalinic non c’è spazio. Se Rossi dovesse percepire l’idea di essere ancora una volta riserva chiederebbe di essere ceduto, e a quel punto chissà che non si possa ripercorrere a Bologna le orme di Baggio e Signori. La stima è reciproca, si sa, anche se trattare con Corvino la cessione non sarà facile, compreso l’ingaggio del calciatore. Ma se Rossi decidesse di rimettersi in gioco dovrebbe fare un passo verso il Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy