Corriere di Bologna: idea Mchedlidze, il punto della situazione

Corriere di Bologna: idea Mchedlidze, il punto della situazione

Corsi spara alto, ma col passare dei giorni potrebbe abbassare le sue pretese

di
Jacopo Biondini

È di ieri l’indiscrezione secondo cui il Bologna starebbe pensando a Mchedlidze per rinforzare l’attacco. Il centravanti dell’Empoli piace ai rossoblu e potrebbe rivestire il ruolo di vice Destro o fargli da spalla. La trattativa però non è in discesa.

Il presidente dei toscani Fabrizio Corsi chiede al momento 4,5 milioni per il cartellino, cifra ritenuta troppo alta per un giocatore che non farebbe il titolare. Tuttavia il contratto del georgiano scade nel 2018 e questo potrebbe spingere il numero uno biancazzurro a ridimensionare le sue pretese economiche, in più i buoni rapporti con l’agente del giocatore, che assiste anche Destro, potrebbero facilitare la trattativa.

L’altro ostacolo è di natura fisica. Il centravanti è fragile a livello muscolare, infatti quest’anno ha subito diversi infortuni e ha dovuto saltare la fase finale del campionato propiziando la retrocessione dell’Empoli. Ha chiuso la stagione con sei gol in quindici partite.

Prima di concludere l’affare il Bologna dovrà quindi strappare un prezzo favorevole, più basso rispetto alle richieste di Corsi, ma anche verificare con precisione le condizioni fisiche di Mchedlidze.

Lo riporta Il Corriere di Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy