Corradi: “Saputo sta costruendo un grande Bologna. Destro? Deve ritrovare la giusta rabbia”

Corradi: “Saputo sta costruendo un grande Bologna. Destro? Deve ritrovare la giusta rabbia”

Le parole dell’ex attaccante.

Bernardo Corradi in una lunga intervista concessa a Il Resto del Carlino ha analizzato la situazione in casa Bologna.

Si parte da Saputo che qualche anno fa aveva portato proprio l’ex Lazio ai Montreal Impact: “Non è il tipo di imprenditore che butta via i suoi soldi, né tanto meno un uomo che non mantiene ciò che promette. Se uno analizza i passaggi che fin qui Saputo ha fatto non può che essere fiducioso: ha speso un sacco di soldi prendendo un club sull’orlo del baratro, ha liquidato un socio importante (Tacopina, ndr) che riteneva d’ostacolo al progetto, un anno fa ha cambiato la guida tecnica prendendo un allenatore bravo come Donadoni, poi ha scelto Bigon che a sua volta ha puntato non su giocatori già fatti, ma su validi prospetti in grado di crescere. Il caso Diawara?Joey tiene molto al senso di appartenenza. Il suo ragionamento è: se non vuoi più stare con noi portaci un sacco di soldi. Ed è quello che è successo”.

Su Destro: “Fossi in lui farei lunghe chiacchierate con Marco Di Vaio, il più indicato per spiegargli che nella vita di un calciatore sono tanti i treni che passano. E che quello di Bologna è un treno importantissimo per chiunque. Io credo che psicologicamente Destro non abbia ancora metabolizzato il fatto di non essere riuscito a sfondare quando ha fatto il salto da una provinciale come il Siena a due grandi club come Roma e Milan. Ritrovare la rabbia che aveva a inizio carriera e farsi spiegare da Di Vaio che sono tanti i treni che passano in carriera. Marco lo sa bene: al Genoa sembrava al capolinea, poi ha scelto Bologna ed è rinato”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy