Coppola, Maietta e Cacia: deludono i fedelissimi di Lopez

Coppola, Maietta e Cacia: deludono i fedelissimi di Lopez

La sconfitta contro il Frosinone ha lasciato conseguenze pesanti, soprattutto per Diego Lopez. Fuori dal campo non sono arrivate le consuete parole di fiducia da parte della società  mentre dentro al rettangolo di gioco i suoi fedelissimi hanno deluso, contribuendo alla débâcle. Coppola, Maietta e Cacia, giocatori attorno ai quali Fusco e Lopez avevano costruito il Bologna puntando sulle loro qualità tecniche, d’esperienza e morali, a Frosinone sono stati protagonisti in negativo.

Il portiere è risultato colpevole sul secondo goal, lasciandosi sfuggire il pallone tra le mani a seguito di un intervento goffo e impacciato. Responsabilità da dividere con Domenico Maietta, colpevole di aver lasciato che Blachard staccasse di testa indisturbato. Il difensore, in cerca di riscatto dopo l’espulsione di Bari, non è riuscito a ripagare la fiducia del mister, il quale ha puntato sul suo fedelissimo rinunciando ad Oikonomou. Lo stesso vale per Coppola, tornato titolare al posto dell’ottimo Da Costa.

Infine Cacia, il bomber che sembrava aver ritrovato la strada del goal, si divora un tap-in che avrebbe portato i rossoblù sul 2-2. 

Nella gara che poteva valere l’intera stagione il Bologna ha pagato a caro prezzo le prestazioni dei giocatori su cui Lopez aveva scommesso di più: un dato di fatto che potrebbe fortemente pesare sul futuro del mister uruguaiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy