Col Verona tocca a Oikonomou, grande occasione per dimostrare il suo valore

Col Verona tocca a Oikonomou, grande occasione per dimostrare il suo valore

Dopo l’esordio con la nazionale greca Marios Oikonomou avrà l’occasione di scendere in campo con la maglia del Bologna, al posto dello squalificato Gastaldello.

L’ultima volta che Marios Oikonomou ha messo piede in campo con la maglia rossoblù risale al 3 febbraio nella gara persa al Matusa contro il Frosinone. In quell’occasione il difensore greco era stato protagonista di una prestazione molto opaca con numerosi errori che causarono anche la sua espulsione, spianando la strada verso la vittoria degli uomini di Stellone. Da quel giorno Oikonomou ha visto solo panchina, complice anche la grande affidabilità dell’esperta coppia composta da Maietta e Gastaldello. La squalifica di quest’ultimo però concede al giovane centrale una chance per riscattarsi nella sfida di lunedì sera contro il Verona. È infatti Oikonomou il candidato principale per sostituire Gastaldello al fianco di Maietta.

Come riporta ‘Il Resto del Carlino’, nonostante le panchine in rossoblù, Marios ha trovato spazio in campo con la sua nazionale. L’allenatore della Grecia, Michael Skibbe, gli ha dato fiducia convocandolo per la prima volta e facendolo esordire nell’ultima mezzora della sfida amichevole contro Montenegro. Nella successiva gara contro l’Islanda Oikonomou è poi sceso in campo dall’inizio ed è stato protagonista di una prestazione non del tutto positiva, forse bloccato anche dalla tensione della prima esperienza con la maglia della Grecia: ha commesso l’errore decisivo che ha dato avvio alla rimonta islandese da 2-0 a 2-3. Al suo fianco giocava Vangelis Moras, prossimo avversario lunedì sera quando al Dall’Ara arriverà il Verona. Anche il centrale dell’Hellas non è stato impeccabile con la nazionale, infatti è proprio sua l’ingenuità che ha permesso all’Islanda di ribaltare il risultato portandosi sul definitivo 3 a 2.

Oikonomou lunedì avrà l’occasione di dimostrare a società e allenatore di essere ancora importante e utile al progetto Bologna, dovrà mostrare il suo valore e dare la garanzia che in prospettiva potrà essere un degno successore degli esperti Gastaldello e Maietta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy