Civolani:«Santander? Non lo avrei mai preso. Skorupski migliore di Mirante, ma…»

Civolani:«Santander? Non lo avrei mai preso. Skorupski migliore di Mirante, ma…»

Franco Civolani ha parlato del mercato e non solo a Sport Today su Radio Bologna Uno

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Interessante intervento di Franco Civolani nella trasmissione Sport Today odierna su Radio Bologna Uno.

Tanti i temi toccati, a partire dal nuovo attaccante Federico Santander:«Non lo avrei mai comprato. Fino ai 25 anni non ne aveva combinata una giusta, poi è andato al Copenaghen e in un campionato ridicolo, lo scorso anno, ha segnato 11 gol. Non aspettiamoci che faccia 15 gol in Serie A, a mio parere è uno che ne può segnare 7-8. A meno che non arrivi Inglese – che riscalderebbe molto l’ambiente rossoblù – il paraguaiano sarà il titolare. Giocherà anche nel caso rimanesse in squadra Destro oppure venisse acquistato Lapadula».

Riguardo il giudizio tecnico sul calciatore, Civolani si esprime così:«Sembra un giocatore forte di testa, ma tecnicamente scarso. Nei video si prendono solo le tre cose buone su otto, è ovvio che sembri bravo. Non è giudicabile da essi. Va considerato come una scommessa, un punto interrogativo».

Prosegue poi sullo scambio Skorupski-Mirante:«Skorupski è migliore di Mirante, ma quest’ultimo lo avrei scambiato solo con Audero. Il problema ora è che non abbiamo un secondo portiere affidabile; Da Costa inizia a sentire il peso degli anni, Santurro mi farebbe venire i brividi».

Sul nuovo acquisto Dijks:«In Olanda non volevano più vederlo neppure in cartolina. E’ inferiore a Masina, ma aspettiamo di vederlo all’opera prima di giudicare».

Qualche dichiarazione anche sugli altri nomi affiancati al mercato del Bfc:«Tonelli è migliore degli altri difensori ora presenti in rosa, ma va verificato dal punto di vista fisico. Ha subito diversi infortuni e non ha continuità da quando è andato al Napoli. Montolivo? Non abbiamo bisogno di una tartaruga».

Due parole anche sul caso Calaiò:«Sono state manomesse un centinaio di partite da quando seguo il calcio. Lui è stato ingenuo, tutti sanno che ora i messaggi vengono controllati. Secondo me ha compiuto un illecito, ha tentato di mescolare le carte»

Infine, sui MondialiMessi non pulisce neppure le scarpe di Pelè, Maradona e Di Stefano, i tre migliori della storia. Chi vincerà? Ho sempre detto Brasile o Spagna, ma ora mi viene qualche prurito. E il Belgio? Non ha mai vinto, ma chissà…»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy