Civolani: “Vinceremo ma non so se passeremo”

Civolani: “Vinceremo ma non so se passeremo”

Le parole del Civ a Radio Bologna Uno

Nel primo appuntamento settimanle di Quasi Goal è intervenuto Gianfranco Civolani per dire la sua sull’attualità calcistica e non.

I primi pensieri sono sulla nazionale di Ventura e sulla sifda di oggi: “Vinceremo ma non so se ci qualificheremo: se dovessi scommettere 10euro li giocherei sull’1-0 Italia.” Sono state spese delle parole anche sulla partita di Stoccolma: “A Milano possiamo fare meglio di Stoccolma, la Svezia è una nazionale vivace ma modesta, noi  a Stoccolma siamo stati modestissimi“. Civolani ha detto la sua anche su Ventura e Tavecchio: “Dopo la partita Tavecchio se ne dovrebbe andare e così Ventura: non possiamo perdere l’occasione di andare al Mondiale con Ancelotti libero da ogni panchina“. Il Civ ha detto la sua anche su la possibile titolarità di Gabbiadini: “Il giocatore è stato riesumato dalle catacombe ma rispetto a Belotti farà meglio perchè non si pesterà i piedi con Immobile“.

Civolani ha detto la sua anche sulla Virtus reduce dalla terza sconfitta consecutiva arrivata contro la capolista Brescia: “Ramagli per la serie A è inadeguato ma non so se ci sarebbe di meglio“. Civolani se la prende anche con Bucci e Zanetti: “Servono minimo 2 giocatori: un 4 e un degno sostituto di Rosselli“.

Il Civ si è espresso anche sul Bologna proponendo un suo undici tipo: “Mirante, Torosidis (Krafth nelle partite interne), Gonzalez, Helander , Masina; Poli, Pulgar e Taider, Verdi; Palacio e Destro che deve essere assolutamente rilanciato da Fenucci e Di Vaio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy