Civolani: “Venduto Diawara, parte Dzemaili: così non si costruisce nulla”

Civolani: “Venduto Diawara, parte Dzemaili: così non si costruisce nulla”

Classico punto di Gianfranco Civolani su Radio Bologna Uno

Condivido la lettera di Torrisi al 150%. Restyling e Casteldebole sono tutte cose apprezzabili, ma servono giocatori di valore. Se se ne vanno giocatori come Diawara e Dzemaili, questo non va bene perchè non si costruisce un bel nulla. L’unico giovane venuto fuori è Verdi, tutti gli altri non sono cresciuti. Se è vero quello che dice Torrisi lui cita due ultra trentenni come Maietta e Dzemaili, i giovani non ci sono e se ci sono, sono ancora molto indietro”: così Gianfranco Civolani, prendendo spunto dalla lettera di Torrisi pubblicata stamane su Repubblica, commenta il futuro del Bologna.

Sul campionato in corso spiega: “Nel momento in cui hai una squadra mediocre, da questa squadra se togli il migliore e un patron che dice abbiate pazienza, allora magari una tifoseria inizia a svegliarsi. Tenete presente che le prossime partite sono con Roma, Palermo, che possono salvarsi solo battendo a tutti i costi il Bologna, poi a Bergamo contro l’Atalanta che è molto più forte di noi. Mancheranno anche Milan e Juve, il calendario è molto brutto’‘.

Commento anche sulle individualità: “Da Pulgar ho visto un piccolo miglioramento, l’ha fatto anche Di Francesco, ma altri no. Se un giocatore non è bravo, poi non progredisce. Krejci è un attaccante che non ha fatto neanche un gol”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy