Civolani: “Tacopina alla Virtus sarebbe stupendo, è un vincente”

Civolani: “Tacopina alla Virtus sarebbe stupendo, è un vincente”

L’intervento del Civ a Quasi Gol

Gianfranco Civolani ai microfoni di ‘Quasi Gol’ ha espresso le sue opinioni sul tema del giorno: la drammatica retrocessione della Virtus Bologna. Il giornalista bolognese, tifoso virtussino, descrive la situazione, prova a ipotizzare il futuro della squadra e infine condanna gli sfottò da parte dei tifosi della Fortitudo: “Sarebbe giusto mandare via tutti quanti, ma in quel caso ci sarebbe la miseria e la società fallirebbe. C’è bisogno di un Paperone: Zanetti, Sabatini e Cazzola non credo, ma ci potrebbe essere Tacopina. L’imprenditore americano è interessato alla Virtus e può portare investitori che hanno i soldi. Sarebbe stupendo perchè Tacopina è un vincente e qui non occorrono vagonate di miliardi come nel calcio, è una pista percorribile. Gli sfotttò dei tifosi della Fortitudo mi fanno malinconia: condanno chi li fa, Bologna non ha più una squadra in A1″.

Poi il ‘Civ’ passa al calcio, commentando la scelta dell’arbitro e presentando la sfida di sabato contro il Milan: “Doveri è un buon fischietto, uno dei primi dieci arbitri italiani, va benissimo. Mi piacerebbe molto battere il Milan: sono anti milanista da molto tempo. Spero che il Bologna faccia almeno un punto e che i rossoneri non vadano in Europa. È sempre bello congedarsi dal pubblico in un certo modo, anche se negli ultimi anni non è andata molto bene. Con Guidolin ci si congedava sempre con una sconfitta”.

Civolani conclude parlando del nodo ds: “Sabatini è molto improbabile. Vedo meglio l’ipotesi Osti: un aziendalista capace di collaborare al meglio con Fenucci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy