Civolani: “Se gioca Mbaye, facciamoci il segno della croce”

Civolani: “Se gioca Mbaye, facciamoci il segno della croce”

Oggi Gianfranco Civolani è intervenuto durante la trasmissione “Quasi Gol”, esponendo i propri punti di vista sulla partita di domani contro la Fiorentina.

di Amos Segal

Gianfranco Civolani, gentilmente intervenuto ai microfoni della trasmissione radiofonica “Quasi Gol”, viene interpellato sullo stato della squadra felsinea, afflitta da squalifiche ed infortuni alla vigilia del “derby dell’Appenino” contro la Fiorentina: “Se stiamo sul banale, tutto ciò accade quando tu affronti una squadra che ne ha 16 di più è semplice: vince 3-1 la Fiorentina e non se ne discute più. Però la palla qualche volta è quadra e qualche altra volta è rotonda, la Fiorentina non è in un periodo di grazia, Zarate un gol come quello dell’altra volta lo fa tra due anni“.

Prosegue poi così, parlando del possibile forfait di Mirante e Rossettinu: “Mirante è tanto bravo, ma Da Costa non è da buttar via, se gioca M’baye facciamoci il segno della croce“.

Per quanto riguarda gli avversari di turno, dichiara: “La Fiorentina arriverà tra le prime cinque, gioca in Europa da anni e con grande dignità; là davanti ha Bernardeschi e Ilicic, Borja Valero, Kalinic, tutti giocatori che il Bologna non ha. La Fiorentina sarà meglio del Bologna, ci vuol poco: è un’eccellente squadra, che ha un ottimo allenatore, ma se continua così non arriverà tra le prime tre, forse il Milan“.

Ciononostante, incoraggia la squadra rossoblù che si trova in un frangente pieno di difficoltà: “Questo è un momentaccio, ma si può reagire, siamo ancora sullo 0-0 e anche domani, quando si giocherà saremo ancora 0-0 e anche dopo il primo minuto di gioco“.

Non dimentica il neo-acquisto Camilo Zuniga, rientrato dopo il terribile lutto che l’ha colpito nei giorni scorsi: “Zuniga è un giocatore esperto, che sa come si sta in campo, gli è piovuta addosso quell’orrenda cosa della morte del giovane papà, quindi dobbiamo stargli vicino“.

Un’ultima considerazione, infine, sull’arbitro scelto: “L’arbitro Banti, che è tra i primi 7-8, è bravo, ma è toscano, non potevano mandare uno di Trapani?“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy