Civolani: “Ranocchia possibile, anche se non mi piace. Rossi? Ci mancherebbe altro…”

Civolani: “Ranocchia possibile, anche se non mi piace. Rossi? Ci mancherebbe altro…”

Intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, Gianfranco Civolani ha commentato la probabile formazione di domani sera contro l’Empoli, concentrandosi poi anche sull’imminente finestra di mercato.

Intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, Gianfranco Civolani ha commentato la probabile formazione di domani sera contro l’Empoli, concentrandosi poi anche sull’imminente finestra di mercato.

Vista la squalifica di Diawara è giusto che giochi Crisetig, mi fido di Donadoni che lo vede ogni giorno in allenamento. L’ex Cagliari è giocatore lento – dice il giornalista bolognese -, ma l’importante è che faccia correre la squadra. Ha iniziato male la sua avventura in rossoblù con brutte prestazioni, poi l’esplosione di Diawara lo ha relegato in panchina. Il suo curriculum però è importante: più di 100 presenze in A e un Europeo Under 21 giocato da titolare. Un centrocampo con lui, Donsah e Taider credo sia valido“.

Sul mercato, il “Civ” afferma: “Almeno cinque o sei elementi sono di troppo nella rosa, ma non sarà facile piazzarli. Pepito Rossi? Ci mancherebbe altro. Sta bene a Firenze, abbiamo già Giaccherini e Krafth che sono rotti. Ranocchia è un nome possibile, anche se non mi piace granchè, lo reputo inferiore a Gastaldello, Rossettini e Oikonomou. Per il reparto arretrato non prenderei nessuno, in attacco invece servono minimo due giocatori”. 

Infine una battuta sugli avversari di domani. “Cosa mi fa paura della gara contro i toscani? I movimenti senza palla, come quelli di Saponara o Maccarone. L’Empoli sta attraversando un ottimo momento, ma il campo dice che è inferiore al Bologna di Donadoni. Le assenze in casa rossoblù preoccupano – continua Civolani -.Un pari ci può stare, ma la squadra deve puntare alla vittoria”
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy