Civolani: “Non verrà nessun giocatore di richiamo”

Civolani: “Non verrà nessun giocatore di richiamo”

Le parole del Civ a Radio Bologna Uno

Consueto punto giornaliero di Gianfranco Civolani a Quasi Gol. Ecco il suo commento:

“Il nome di richiamo non verrà mai – ha ammesso – Nelle casse non c’è più neanche un euro, se il Bologna non riuscisse a realizzare nulla in uscita la squadra rimarrà questa. Se si incassano 8 sul mercato un giocatore discreto può arrivare. Stadio? Non mi interessa, l’unica cosa che mi interessa è sapere cosa succedere sul Cierrebi. Sul resto pare che slitteranno i tempi, ma di quello che succede tra 4 anni non me ne può fregare di meno”.

Ancora il Civ: “Molto dipende da Donadoni. Siamo sicuri che sulla carta vale meno di Cagliari, Sassuolo, Udinese e Chievo? Se è come quelle, con un allenatore che non dà nulla, puoi arrivare sedicesimo, se invece hai il Donadoni migliore puoi arrivare dodicesimo. L’anno scorso tanti allenatori hanno fatto meglio del nostro, se si dà una mossa si può anche scalare la classifica. Il logo? Se Destro fa tre gol nelle prime tre partite non ne parlerà più nessuno”.

Sulla Virtus: “Si candida ad arrivare sulle prime sei, Aradori è un grande acquisto ma ora bisogna azzeccare gli americani”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy