Civolani: “La Roma farà sicuramente un gol, spero almeno in un pareggio per 1-1”

Civolani: “La Roma farà sicuramente un gol, spero almeno in un pareggio per 1-1”

Il Civ ha parlato a Sport Today: “Inzaghi dovrebbe provare a cambiare modulo”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Gianfranco Civolani ha parlato a Sport Today della prossima sfida del Bologna e non solo.

Sulla riunione dei tifosi domani a Casteldebole: “E’ giusto che i tifosi vadano a sostenere i giocatori, perché non è colpa loro se hanno dei limiti. Vanno tutti incoraggiati, compreso Inzaghi. I pomodori vanno tenuti da parte per tirarli alla società”.

Sulla sfida di domenica: “Secondo me la Roma farà gol, quindi bisognerà come minimo segnarne uno. Ma è necessario tirare in porta, i palloni di oggi sono particolari, sembrano dei palloncini che i portieri non sempre riescono a bloccare. Un 1-1 con la Roma sarebbe un bel risultato. Con la Juventus? A Torino facciamo prima a non andarci neanche, credo ci siano 0 possibilità su 100. A Udine invece un pari non basterà, bisognerà ottenere i 3 punti”.

Probabile formazione per Bologna-Roma: “Con Destro non ci siamo proprio, quindi credo che Inzaghi schiererà Santander e Falcinelli, con quest’ultimo che sembra un operaio specializzato, però non in grado di fare gol. Non sono soddisfatto della difesa, subiamo sempre almeno una rete: Danilo è un buon giocatore ma in là con gli anni, Dijks non sa fare le diagonali difensive e a destra non capisco perché non giochi più Mbaye. Gonzalez e De Maio sono sempre i soliti dello scorso anno”.

La coppia ideale del Civ in avanti: “Palacio-Santander, ma il paraguagio non si sa cosa possa dare e l’argentino è infortunato. A gara in corso metterei Destro, sperando che si risvegli dal suo sonno. Col Genoa ha giocato malissimo. E’ come Icardi, quando non fa gol vale zero. Però poi contro il Tottenham l’argentino ha segnato un gol dal nulla, Destro queste cose non le fa”.

Su Bigon e la società: “A Bigon va messo un bavaglio. Non deve andare più in tv, altrimenti deve avere il coraggio di dire che ha fatto un mercato disastroso. Saputo? Finora ha speso, prima tanto ora poco, ma sempre male. Con la sua gestione non si è mai arrivati tra le prime 14. E’ grave che lui viva in Canada, secondo me la dirigenza che è qui gli racconta un sacco di favole, perché lui di pallone non ne sa nulla. Lo stadio? Prima pensiamo alla squadra”

Sulle scelte di Inzaghi:Orsolini si potrebbe lanciare dal primo minuto e gli farei giocare qualche partita, fa gol in Under21 e ha una certa classe. Svanberg non lo so, contro il Genoa sembrava un pesce fuor d’acqua, ma era una partita complicata. Secondo me il 3-5-2 è sbagliato, ma Inzaghi è testardo e continua a puntare su questo modulo”.

Sul possibile sostituto di Inzaghi: “Se le cose si mettessero male, ci sono tre allenatori liberi: Nicola, Iachini e Prandelli. Prenderei uno dei primi due, mai l’ex CT della Nazionale”.

Sulla squalifica di Pulgar: “Pensavo gli dessero solo 2 giornate, 3 mi sembrano troppe. A Douglas Costa invece ne avrei date 6, non 3″.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy