Civolani: ” Il ritiro non conta nulla. Domenica vorrei un arbitro… ”

Civolani: ” Il ritiro non conta nulla. Domenica vorrei un arbitro… ”

Le considerazioni del giornalista bolognese a Radio Bologna Uno

Sembra che il ritiro di Catania non sia utile stando alle dichiarazioni di Gianfranco Civolani: “Il ritiro non fa del male a nessuno, non è che cambiano i risultati se vai in Sicilia. Negli anni ’70 andammo al Piccolo Paradiso d’estate con 36 gradi e arrivammo quinti in campionato”.

Bologna atteso allo Stadium dalle Juventus: “La Juventus non deve temere nulla del Bologna, il Bologna ha solo la speranza di non prendere gol. Anche con un solo gol subito andrebbe bene un pareggione se segnassimo come con Mounier l’anno scorso. E poi vorrei un arbitro che non dia rigore alla Juve anche se un arbitro di livello non ci sarà: prima contro quindicesima, la designazione non sarà di alto livello” .

Sul mercato: “Non ci sono soldi , in entrata non si fa nulla. Biabiany è impossibile, Budimir può essere una buona idea, è un attaccante che farebbe il bene di Destro che possa creare spazi al numero 10. Se tu vuoi un buon giocatore devi spendere, ma si farà qualcosa di piccolo piccolo ”.

Battuta finale sul derby di basket: “Quando metti insieme 9000 persone , questo è un evento , non è più una partita. E’ sempre prepotentemente Basket City. Mi auguro che una delle due torni su in Serie A1 nonostante la formula idiota che prevede che salga una squadra sola. Il derby vale più di due punti”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy