Civolani: “Genoa più attrezzato di noi. Gasperini? Sarebbe un sogno”

Civolani: “Genoa più attrezzato di noi. Gasperini? Sarebbe un sogno”

Le parole di Civolani a SporToday

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Gianfranco Civolani è intervenuto ai microfoni della trasmissione pomeridiana radiofonica di SporToday toccando svariati argomenti:

L’assenza di Palacio è pesantissima, insieme a Verdi è il calciatore di maggior spessore qualitativo. Se non hai loro due, che hanno segnato 11 gol, i restanti nostri giocatori offensivi hanno segnato tutti assieme solo 6 gol, di cui 5 Mattia Destro. I nostri attaccanti non fanno gol, e in più hai una difesa che prende almeno 2 reti a partita, se non c’era Mirante anche domenica scorsa si rischiava di prendere 2 gol. Il Genoa? Un pari non lo butterei via, in questo momento sono più attrezzati di noi. Credo che termineranno la classifica tra le prime undici o dodici.”

Sull’allenatore: “Continuo a sostenere che Donadoni da un anno a questa parte non abbia più nulla da dare a questa squadra. Doveva essere cambiato già da tempo. Gasperini? Sarebbe un sogno, ho letto che è in rotta con Percassi e avrebbe fatto sapere che l’approdo al Bologna non gli dispiacerebbe. Rudi Garcia è un altro nome che mi stuzzica e infine anche Giampaolo, è un tecnico intelligente, un po’ particolare, ma in carriera ha fatto buone cose. Pioli? Lo riprenderei all’istante.”

Sul presidente: “Saputo è a digiuno di calcio, vive a migliaia di chilometri da Bologna, cosa vuoi che sappia. Lui telefona a Fenucci e si affida a quello che gli viene detto. Io penso a presidenti come Cellino, Zamparini o Preziosi che si occupano quotidianamente della propria squadra. Ritengo che le decisioni che un patron prende siano necessarie e fondamentali per il club.”

Sui giocatori: “Io non capisco per quale motivo abbiamo preso Keita se poi non viene schierato neanche quando manca il terzino sinistro titolare. Romagnoli ha giocato tante partite in B, ma in A ha poca esperienza, è stato preso come aggiunta a livello di numero. Mirante, secondo me, non verrà riconfermato l’anno prossimo, continuo a sentire voci su Skorupski, ma non so se sia tanto meglio del nostro attuale portiere. Maietta era il nostro miglior difensore, peccato che giocasse una partita sì e quattro no. Orsolini? Mi piace abbastanza: all’esordio non mi era dispiaciuto, mentre a San Siro l’ho visto in difficoltà. Fosse per me l’avrei riconfermato anche contro il Sassuolo al posto di Falletti che continua a essere un buon calciatore da Serie B, ma qui giochiamo in A.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy