Civolani: “Floccari è in cima alle preferenze di Donadoni, no a Calleri e Ranocchia”

Civolani: “Floccari è in cima alle preferenze di Donadoni, no a Calleri e Ranocchia”

Intervenuto a “Quasi Gol” Gianfranco Civolani ha parlato del mercato già in fermento e dei giocatori su cui il Bologna si sta muovendo nelle ultime ore.

Un nome che circola da diversi giorni è quello di Stephan El Sharawy, attaccante 23enne di proprietà del Milan che nelle ultime stagioni non è riuscito a trovare continuità di prestazioni, Civolani dice la sua sul giocatore: “Il Bologna certe operazioni non può farle, non credo minimamente che possa venire da noi, è una trattativa troppo costosa. Il ragazzo è in fase discendente ma è molto giovane quindi può essere ancora recuperato.”

Corvino si sta muovendo soprattutto per rinforzare il reparto offensivo dove si cerca un vice-Destro, il Civ spiega la sua opinione su queste trattative: “Donadoni per ora vuole Floccari, è lui quello in cima a tutti, ma il Sassuolo si sta comportando in modo scorretto e io non ci parlerei più. Ci sono dei personaggi nella dirigenza neroverde che detestano Corvino, quindi ora probabilmente sarà Fenucci a trattare per l’attaccante. Il Bologna ora attende i loro comodi ma penso che alla fine Floccari arriverà e io lo farei giocare insieme a Destro, non come vice.”

Un’altra trattativa molto calda nelle ultime ore vede protagonisti Bologna e Inter che stanno cercando un’intesa per tre giocatori: Ranocchia, Calleri e Santon. Civolani non apprezza questa maxi operazione: “Corvino è innamorato della pista Inter, ma io non prenderei nessuno dei tre giocatori in ballo. Calleri lo lascerei dov’è, se è così bravo che se lo prenda l’Inter inoltre Donadoni non lo vuole. L’arrivo di Ranocchia vorrebbe dire l’emarginazione completa di Oikonomou, un giocatore che ancora non ha dimostrato il suo valore in serie A e che se smette di giocare perderà anche appeal sul mercato facendo del male alle casse del Bologna. Un centrale di difesa serve ma il nome giusto non è Ranocchia perchè verrebbe qui solo per giocare e prendere i soldi per poi tornare a Milano. Anche Santon mi lascia perplesso, non lo prenderei mai.”

In una breve parentes sul basket Civolani ha detto la sua sulla Virtus Bologna, squadra in grave crisi e a rischio retrocessione: “Bisognerebbe crocifiggere in piazza maggiore chi ha scelto gli americani della squadra. I giocatori sono stati scelti malamente forse per mancanza di soldi, ma eccetto Ray gli altri americani sono dei mediocri lavandini rotti. Chi ha preso gente come Williams, Odom e Fells è uno sciagurato, la squadra rischia seriamente di retrocedere.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy