Civolani: “Donadoni non merita la conferma. Progetto giovani? Una barzelletta”

Civolani: “Donadoni non merita la conferma. Progetto giovani? Una barzelletta”

Lo sfogo del celebre giornalista bolognese dopo la sconfitta dei rossoblu contro il Milan.

Gianfranco Civolani, storico giornalista bolognese, è stato intervistato da Tuttomercatoweb per parlare della clamorosa sconfitta subita ieri dal Bologna: “Credo che sia molto più grave la sconfitta di ieri sera perché l’1-7 una volta nella vita può anche capitare. Ma perdere contro una squadra in otto e mezzo è imperdonabile. Posso anche capire che il Milan in doppia inferiorità numerica riesca a trovare il guizzo e a fare un gol, ma che il Bologna non sia in grado di segnare questo è inaccettabile. Nell’ultima mezz’ora di gioco Donnarumma non ha dovuto fare nemmeno un intervento. In una serata in cui tutto stava andando meravigliosamente a favore del Bologna è un delitto non aver segnato il gol del vantaggio o almeno pareggiare la rete di Pasalic”.

Continua parlando del mercato: “Il mercato è stato assurdo. Ripeto: assurdo. Non è stato preso un altro attaccante di spessore, considerato che abbiamo Destro che è uno da 8 reti all’anno. Krejci, il tanto decantato talento della Repubblica Ceca, non ha fatto ancora un gol su azione. Verdi è stato a lungo fuori per infortunio e non è ancora pronto. Fortuna che Dzemaili che segnato qualche gol ma ormai la testa è in Canada. Questo Bologna è una squadra abbonata al 14°-15° posto e nel migliore dei casi può arrivare 13°. E circa la storia del progetto giovani la ritengo una barzelletta raccontata a chi ci può cascare. Questo è un campionato che ha tre squadre impresentabili, che permetteranno a squadre modestissime come Bologna ed Empoli di salvarsi”.

Chiude su Donadoni: “Non trasmette più nulla. Del resto i cicli degli allenatori finiscono. Per carità, Donadoni è anche bravo e ha fatto cose buone a Bologna. Ma non è da confermare. Non dico esonerare perché a questo punto della stagione non cambierebbe nulla, ma credo che la società non debba confermarlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy