Civolani: “Domani un pareggio andrebbe bene. Destro? Ci vorrebbe uno psicoterapeuta”

Civolani: “Domani un pareggio andrebbe bene. Destro? Ci vorrebbe uno psicoterapeuta”

Gianfranco Civolani è stato ospite a Sportoday per parlare di Cagliari-Bologna di domani pomeriggio

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Gianfranco Civolani ha parlato a Sportoday della partita di domani del Bologna contro il Cagliari.

Sugli obiettivi per domani: “L’ideale sarebbe non perdere e fare 3 punti col Torino. Io mi accontenterei di due pareggi, così da arrivare alla nona giornata con 9 punti”.

Sulla probabile formazione: Nagy deve assolutamente giocare. Ci vuole un buon compagno per Santander, direi che Palacio sarebbe il migliore, ma purtroppo non c’è e quindi giocherà Falcinelli; Okwonkwo subentrerà nella ripresa. Dietro non capisco perché Mbaye giochi così poco. Orsolini deve giocare quasi sempre secondo me, perché fa gol. E’ una mezz’ala d’attacco, mi piacerebbe vederlo impiegato di più lì. Poli lo farei sempre giocare, ma fisicamente al momento non sta bene”.

Su Santander: “Sembra che ora sia diventato un fenomeno. Bisogna valutare con equilibrio, ha fatto soltanto due gol. Se arriverà in doppia cifra sarà un successo”.

Sulla partita di domani: “Cagliari è una trasferta ostica, spesso abbiamo impattato contro i rossoblù. Maran? Dove è andato ha sempre fatto bene, credo potrà raggiungere la salvezza con i sardi”.

Sui tiratori per i calci di punizione: “Credo li tiri Pulgar, se non c’è lui Dzemaili, che però prende spesso la barriera”.

Su Mattia Destro: “Quando scende in campo è come non averlo, se non fa gol risulta sempre il peggiore in campo. Lo manderei da uno psicoterapeuta, è l’unico modo possibile per recuperarlo. Il suo problema sta nella mentalità”.

Sulle prestazioni dei rossoblù: “L’unico Bologna che mi è piaciuto è quello contro la Roma, per distacco la miglior partita della stagione finora”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy