Civolani: “Di Francesco? La Juve in genere dà poco e prende molto”

Civolani: “Di Francesco? La Juve in genere dà poco e prende molto”

Le parole del Civ a Radio Bologna Uno.

Gianfranco Civolani a ‘Quasi Gol’ ha fatto il punto del mercato del Bologna: “Di Francesco è un giocatore da prendere è promettente e nella batteria dei 5 o 6 attaccanti ci sta pienamente, ma non risolve il problema del gol. Anche Sadiq è sicuramente un buon calciatore, però l’unico dato è che il Bologna segna poco e con la perdita di Giaccherini segnerà ancora meno. Perdere Giak è un’orribile notizia, io l’avrei trattenuto perchè è molto più bravo di Gabbiadini che lo lascerei dov’è e costa troppo. Il Bologna non farà nulla per un giocatore che non vuole restare e che cercherà di accasarsi nel migliore dei modi per l’ultimo contratto della carriera. Diawara a 12 milioni sarà ceduto e con quei soldi bisogna trovare un suo degno sostituto e anche un’ala per il dopo Giaccherini. In uscita il Bologna non ha giocatori con grande mercato: solo Diawara e Oikonomou. Perciò bisogna operare bene per fare cassa e poi operare in entrata, non so se l’allontanamento di Corvino sia stata una buona mossa”.

Il giovane Di Francesco è sempre più vicino a vestire rossoblu, arrivando in prestito dalla Juventus. L’operazione è critica da molti che vedono in questo una sorta di sudditanza dei rossoblu nei confronti dei piemontesi, ecco le parole di Civolani a riguardo: “La Juve in genere dà poco e prende molto, il Sassuolo avrà Lapadula ma quando i bianconeri vorranno arriveranno lì e potranno riprenderselo”.

Infine il Civ chiude parlando delle cifre con cui il Bologna potrà svolgere questo mercato: “Penso che Saputo metta a disposizione 7-8 milioni, con cui non fai nulla, però se cedi anche Diawara a 12 allora arrivi a 20 milioni di budget e a quel punto puoi fare alcune buone operazioni: ovviamente non del calibro di Gabbiadini”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy