Civolani: “Destro non è un Bomber, ma un bravo attaccante”

Civolani: “Destro non è un Bomber, ma un bravo attaccante”

L’intervento del Civ

All’indomani del pareggio in trasferta con i rosanero, i rossoblu si tengono saldi il nono posto in classifica. Il Bologna però, deve cercare di agganciare il Sassuolo, per poter scalare sempre di più la classifica, un obiettivo ampiamente raggiungibile. Per farlo, oltre il punto conquistato ieri, ha bisogno di portare a casa i tre punti contro il Carpi, nel Derby di Domenica prossima.

Questo Bologna può farlo grazie ai punti saldi della squadra, dal Mister a Destro, pur se quest’ultimo viene spesso e volentieri criticato per la sua non continuità nel far goal. A parlare dell’attaccante, è Gianfranco Civolani a “Quasi Goal”: “Ieri la partita si è conclusa 0-0, attualmente siamo al nono posto, c’è da essere molto soddisfatti per la classifica che è migliorata, il Bologna è nono da solo e l’ottavo posto non è lontano. Lo 0-0 era ampiamente nell’aria ma il Bologna non ha giocato bene. Destro, secondo me, non è un grande bomber, è un buon attaccante, goleador istintivo, fino ad ora il capocannoniere del Bologna. Tutti i goal che poteva far ieri, e che li sono capitati sui piedi, non li ha fatti, al massimo a fine stagione ne farà poco più di 11-12.”

Intanto, proprio per il grande talento dimostrato nel duro lavoro portato avanti da Donadoni nel riportare luce sulla squadra rossoblu, ci si chiede quale sarà il futuro del mister (augurandoci che possa continuare a sedersi sulle panchine del Dall’Ara), oltre cercare di capire se il Bologna possa calcare i palcoscenici europei sin dall’anno prossimo. A riguardo ne parla Civolani: “Da qui alla fine del campionato, il Bologna avrà l’effetto Malesani o Donadoni? Malesani si salvò e poi mollò, invece Donadoni non ha mai mollato. Mister Donadoni ha già portato il Bologna nella parte sinistra della classifica con largo anticipo, e lì ci rimane, ma l’Europa è lontanissima, forse potremmo accostarla l’anno prossimo. L’Europa sarà decisa da Saputo e da quanto sarà il budget che darà a Corvino per il mercato estivo. Avrei piacere che il Bologna non facesse sconti al Carpi, andiamo a fare noi i grossi.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy