Civolani: “Cercare di fare qualche punto, tre meglio di uno”

Civolani: “Cercare di fare qualche punto, tre meglio di uno”

Gianfranco Civolani parla della gara di domani a “Quasi Goal”, facendo anche il punto della situazione a livello societario.

Parlando della partita contro il Toro di domani pomeriggio, Civolani si esprime così: “E’ una partita importante, ma non importantissima: se vinci, tocchi quota 40 e stappi lo champagne della salvezza, se pareggi vai a 37, quindi devi cercare di fare qualche punto, tre meglio di uno e uno meglio di zero“.

Per quanto riguarda la dirigenza attuale ed i paragoni con altre realtà del campionato, questo è il suo punto di vista: “Intanto il Sassuolo non è tra le prime cinque e non lo sarà, il Bologna è da trent’anni che non arriva fra le prime sei; oggi abbiamo un “chairman” che ci garantisce la permanenza in Serie A, che ci fare la strada di Juventus e Napoli, ci fa battere il Milan e vuole cambiare in meglio la società“.

Su Pantaleo Corvino dice: “Non è infallibile, ha fatto sicuramente molto belle cose, poi ne ha fatta qualcuna che non doveva fare: come dirigente, se azzecchi il 75% delle cose fatte, per me va già bene“.

Su raffronti tra la realtà calcistica bolognese e quella inglese Civolani dichiara: “Il Bologna gioca nel campionato di Serie A, ed è già tanto, occupa la parte destra della classifica, pazienza e raduna sempre i suoi 15-16-17 mila; il Liverpool e la Premier sono tutt’altra cosa“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy