Civolani: “Bologna senza prospettive, per fare mercato serve una cessione”

Civolani: “Bologna senza prospettive, per fare mercato serve una cessione”

Le parole del Civ.

Gianfranco Civolani ai microfoni di Quasi Gol su Radio Bologna Uno ha parlato della situazione in casa rossoblu soffermandosi sul mercato in entrata: “Per fare un mercato dignitoso servono 8/9 milioni, al momento ne abbiamo tre: è necessaria una cessione. I nomi che circolano in entrata sono quelli di Cigarini e Cerci, che negli ultimi anni hanno giocato poco e niente, in più giocatori di Pescara e Palermo: calciatori per un Bologna che vuole discendere. Donadoni non sarà soddisfatto del mercato, come non lo è stato l’anno scorso. Ilicic? Non è un giocatore da Bologna, ma da Fiorentina. Sarei molto contento se venisse, però i rossoblu non hanno alcuna possibilità di prendere giocatori di valore come lui. Ha un bel tiro, segna molto: è un giocatore vero. Nestorovski? Da prendere subito, ma costa troppo”.

Alcune considerazioni sulla stagione in corso: “Annata sconsolante, ma la cosa grave è che non ci sono prospettive nè per l’anno prossimo nè per quello dopo”.

Fortitudo a un passo dalla semifinale dei playoff: “A fine agosto dissi che sarebbe salita in A1, è la squadra più forte e ha un ottimo allenatore. Anche Trieste è una bella squadra, mi aspettavo di meglio da Verona. La Virtus invece è impossibile che vinca i playoff, ha già fatto tanto. Zanetti? Se ambisce all’A1 e all’Europa deve cambiare tutto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy