Civolani: “A Milano si va con la formazione migliore”

Civolani: “A Milano si va con la formazione migliore”

A “Quasi Gol”, Gianfranco Civolani parla della partita Inter-Bologna di sabato sera, con un piccolo sguardo sulla Serie A e sulla Virtus.

Gianfranco Civolani fa il punto della situazione per il Bologna in vista dell’importantissimo sfida di sabato sera: “A Milano si va con la formazione migliore, sapendo che l’Inter ha giocatori migliori di quelli del Bologna ed è più in alto del Bologna in campionato“.

Si esprime poi così sul “toto-allenatori” per la Nazionale ed il Bologna: “Se Donadoni se ne vuole andare, deve fare una telefonata a mister Saputo, è lui che decide. Pioli è molto bravo, sta facendo benino alla Lazio, io lo vedo come allenatore ideale per la successione a Conte, visto che non si può prendere Ancelotti e come successore a Donadoni“.

Per quanto concerne il rigore non dato da Mazzoleni ai rossoblù contro nella partita contro il Carpi: “Mazzoleni non è tra i primi 7-8 fischietti italiani“.

Dal pallone calciato passa a quello a spicchi, con una piccola nota sulla Virtus vittoriosa clamorosamente a Sassari: “Fells non aveva mai giocato nel campionato italiano e non mi sembra un cervello cestistico sviluppato, Collins ha già giocato nel nostro campionato, conosce la nostra lingua ed ha un cervello più sviluppato“.

Torna poi al calcio, con un’ultima conclusione sulla partita del fine settimana: “Temo l’Inter, gioca in casa ed è più affamata di punti del Bologna, molte squadre sono più affamate: il Carpi ha giocato con il sangue agli occhi, mentre il Bologna no“.

Riprendendo il discorso delle panchine, esprime il suo parere su due “veterani” della massima serie: “Ventura è molto bravo e sottovalutato, sicuramente è un allenatore che fa ottenere il massimo alle squadre. Maran è più sottovalutato di Ventura, sono allenatori che ovunque vanno ottengono il 101%. Non credo saranno mai scelti dalle grande squadre, sono eccellenti allenatori, possono essere contenti di una carriera che non è in ascesa, ma neanche in discesa“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy