Civolani: “Se fossi nella Virtus non giocherei al Paladozza”

Civolani: “Se fossi nella Virtus non giocherei al Paladozza”

Le parole del Civ a Radio Bologna Uno

Consueto punto giornaliero di Gianfranco Civolani a Quasi Gol. Ecco le sue parole.

“Fortitudo? E’ recidiva, se tu fai ricorso e immediatamente te lo respingono significa che sono stati commessi fatti gravi, forse reati penali. L’insulto e lo spintone sono reati penali, basta. Non si fanno. A questo punto due ipotesi: perde a Trieste, fine della trasmissione, se vince la Fortitudo fossi nella Virtus non giocherei al Paladozza, che è casa loro. Gli darei 100 biglietti e fine, oppure andrei da un’altra parte. Da virtussino non vorrei mai giocare al Paladozza quando c’è la Fortitudo. Mi sono veramente rotto di vedere certe cose”.

Sul Bologna: “Ocampos? Non lo conosco, così come non conosco Bradaric. Non mi pare un giocatore che sposta, forse dignitoso. Speriamo non sia come Cristaldo. Jose Mauri? Era bravo, adesso non è più come una volta. Non lo prenderei”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy