Civ: “Floccari è quello che ci vuole, Diawara e Masina restano con Saputo”

Civ: “Floccari è quello che ci vuole, Diawara e Masina restano con Saputo”

Ospite della trasmissione “Quasi Gol”, Gianfranco Civolani ha commentato il felice momento attraversato dal Bologna, dando uno sguardo anche alla sessione invernale di calciomercato e al prossimo impegno contro l’Empoli.

Ospite della trasmissione “Quasi Gol”, Gianfranco Civolani ha commentato il felice momento attraversato dal Bologna, dando uno sguardo anche alla sessione invernale di calciomercato e al prossimo impegno contro l’Empoli.

Il “Civ” parte dalla campagna acquisti che attende il club di Saputo e dai nomi che circolano con insistenza in queste ore: “Floccari è quello che ci vuole, visto che può giocare con o al posto di Destro. Gabbiadini è attualmente fuori dalla portata del Bologna, ma più avanti chissà.”

Dopo la fondamentale vittoria di Marassi, i rossoblù sono chiamati all’ultima sfida del 2015, quella di sabato al Dall’Ara contro l’Empoli. Qual’è il giudizio del giornalista sulla squadra di Giampaolo? “L’Empoli sta facendo meglio del Bologna di Rossi, ma non di quello di Donadoni. Sono sicuro che le due squadre chiuderanno quasi a pari punti il campionato. Saponara è un ottimo giocatore, ma ancora meglio sta facendo Maccarone. Vista l’assenza di Diawara, che sabato si è reso protagonista di una bambinata che comunque lo farà crescere, troverà spazio Crisetig. Oppure, – continua Civolani – il mister potrebbe schierare un centrocampo con Donsah, Taider e Brighi. Per sostituire Rizzo vedo bene Brienza, non Falco che non mi pare pronto per la serie A“.

Parlando delle prospettive future del Bologna, il “Civ” racconta la situazione dei talenti più importanti in casa rossoblù e di quello che potrà essere l’andamento della squadra: “Non credo che Saputo venderà Masina e Diawara, a meno che non arrivino cifre che vadano oltre la logica. Il Bologna di oggi può fare meglio di quello di Pioli, che chiuse a 51 punti. L’obiettivo resta comunque la colonna di sinistra della classifica, ovvero una salvezza tranquilla. Per l’Europa dobbiamo aspettare ancora un paio di anni, sperando che Saputo decida di investire somme importanti”.

Infine una battuta sulla Nazionale e sulla partita di ieri sera fra Leicester e Chelsea: “L’Italia è una buona squadra – dice Civolani -, che può arrivare fra le prime quattro. Belgio, Germania, Francia e Spagna sono superiori a noi attualmente, ma la semifinale non è un obiettivo irraggiungibile. Per quanto riguarda la sfida fra Leicester e Chelsea, sono contento della vittoria dei padroni di casa. Mourinho non è un grande allenatore, facevo il tifo per Ranieri, persona seria e che ha fatto tanta gavetta: lo avrei voluto vedere sulla panchina del Bologna“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy