Cesena: sequestrati 11 milioni per frode fiscale

Cesena: sequestrati 11 milioni per frode fiscale

Guai per l’ex presidente del Cesena Campedelli:

Caos nel Cesena. Il presidente Campedelli – assieme ad altri 4 imprenditori – è rimasto coinvolto in una indagine della Guardia di Finanza per ipotesi di frode fiscale. L’accusa è chiara: Campedelli, 4 imprenditori e 2 commercialisti, approfittando degli incarichi all’interno del club, avrebbero messo in atto una frode fiscale architettata tramite l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.

Attraverso una serie di raggiri contabili, gli indagati avrebbero svuotato le casse del Cesena creando nel contempo fondi neri che finivano sui propri conti correnti. E’ scattato allora il provvedimento di sequestro per evitare il rischio che gli imputati facessero sparire i loro beni, tra le società coinvolte il Cesena Spa, la Villa Turi Srl e la Double T Srl. Sequestrati 65 conti correnti, 34 depositi, 19 fabbricati, 14 terreni in Romagna e 6 cassette di sicurezza. L’ammontare dei beni sequestrati ammonta a 11milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy