Cesena, Lugaresi:«Devo la vita a mio figlio»

Cesena, Lugaresi:«Devo la vita a mio figlio»

Il patron del Cesena aveva pensato al suicidio

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Cesena è un passo dal fallimento, ma la travagliata vicenda che coinvolge il club rischiava di assumere toni ancora più tragici. Due giorni fa, il patron Giorgio Lugaresi aveva scritto una lunga lettera dove minacciava di suicidarsi. Oggi, sul Resto del Carlino, esce una sua nuova intervista, nella quale parla dei fatti degli ultimi giorni.

Il presidente dice di sentirsi meglio rispetto a 48 ore fa, quando la telefonata del figlio Michele lo ha fatto rinsavire dai propositi suicidi che aveva messo nero su bianco nella sua lettera. Ora, a seguito di due giorni difficili e conditi di sconforto, Lugaresi si dice pronto a fare di tutto per cercare di salvare in extremis la società bianconera. Pronta una nuova proposta da presentare all’Erario: la giornata di oggi sarà decisiva per il futuro del club.

Il patron inoltre si è scusato pubblicamente con la moglie Francesca e con gli addetti ai lavori dell’Agenzia delle Entrate, a cui manifesta il proprio rispetto per il lavoro delicato che svolgono.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy