C’è Udine, ma i tifosi pensano già alla Juventus: il Dall’Ara sarà sold out

C’è Udine, ma i tifosi pensano già alla Juventus: il Dall’Ara sarà sold out

La prevendita viaggia a ritmi altissimi: la grande sfida con la Juventus è iniziata

Sarà che in Emilia e a Bologna la percentuale di tifosi juventini è elevata, sarà che il Bologna finalmente è una squadra con una identità, che gioca bene al calcio e che entusiasma la gente, oppure sarà semplicemente il fatto che tra poco più di una settimana arriva l’odiata rivale, ma è già febbre Juve a Bologna. 15mila biglietti andati in fumo in vista della sfida del 19 febbraio tra Bologna e Juventus, il sold out è praticamente cosa fatta se si andrà avanti con questi ritmi.

Certo, come sempre in questi casi metà stadio sarà rossoblù, l’altra metà bianconera. La città è abituata a dover convivere con chi ha una fede calcistica diversa. Saranno dunque 28mila le persone che assisteranno alla sfida contro i campioni d’Italia in carica, in quelle che per la Vecchia Signora saranno due settimane di passione. Sabato il big match con il Napoli, poi la trasferta di Bologna (delicata, i rossoblù hanno preso punti a quasi tutte le big) e infine la Champions con il Bayern. Se il Bologna avesse potuto scegliere un momento per affrontare la Juve avrebbe scelto proprio questo.

Dicevamo dei 28mila possibili spettatori, capienza ridotta da Saputo con i lavori estivi e che nella mente della società potrebbe essere ulteriormente abbassata con il definitivo restyling dello stadio. Si punta ai 25mila posti, più o meno come il rinnovato stadio di Udine dove il Bologna giocherà domenica. Pochi? Dando un occhio alla media spettatori stagionale no, se si prende come modello la sfida alla Juve sì. Ma non tutte le domeniche al Dall’Ara arrivano i bianconeri, e allora la proprietà vuole una percentuale di riempimento del 90% ad ogni partita, non solo nei big match. Per convincere Saputo ad aumentare la capienza, sarebbe necessario presentarsi costantemente allo stadio, ma gli ultimi due match casalinghi non hanno di certo registrato numeri esaltanti. Non si è mai superato le 20mila presenze, né con la Samp (sfida in una giornata di sole e che valeva la parte sinistra della classifica) né tanto meno nella sentitissima sfida alla Fiorentina. Inutile nascondersi, il sold out da queste parti arriva solo contro la Juve, succederà il 19 febbraio, l’ultima volta fu tre anni fa in casa sempre con la Juve. Come diceva Agatha Christie: ‘due indizi sono una coincidenza, ma tre fanno una prova’.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy