Cazzola: “Ora Saputo parli, la piazza ha bisogno della sua voce”

Cazzola: “Ora Saputo parli, la piazza ha bisogno della sua voce”

Le parole dell’ex presidente al Corriere di Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Alfredo Cazzola ha consigliato a Joey Saputo di parlare alla piazza e dimostrare che non sta abbandonando la nave. Questo è il succo dell’intervista che l’ex presidente rossoblù ha rilasciato nelle ultime ore al Corriere di Bologna. Eccone uno stralcio.

In questa fase difficile bisogna credere alle volontà del presidente – ha affermato – Saputo non sembra più disposto ad accogliere parole ma piuttosto i fatti. Serve resistere e attendere gennaio dove il club può recuperare con il mercato, lì capiremo le vere intenzioni del proprietario e dei dirigenti. Invito il presidente a non mettere il dito nella piaga sul management, serve consentire a chi dirige di recuperare terreno”.

Ancora Cazzola: “Errori ne sono stati commessi ma in linea di massima hanno tenuto il Bologna a galla, è chiaro che questa stagione è deficitaria e serve uno scatto. Credo sia giusto concedere a un imprenditore che ha investito tante risorse di avere il tempo di dimostrare la sua buona fede. Se devo dargli un consiglio gli direi che lui può essere ovunque perché ha gli strumenti tecnologici per comunicare, ma un suo intervento a Bologna con la voce sarebbe gradito. Basta poco per organizzare una conference call con la stampa, il silenzio è controproducente“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy