Cazzola (bassista Stato Sociale): “C’è frustrazione sportiva, mi aspettavo di più dal mister”

Cazzola (bassista Stato Sociale): “C’è frustrazione sportiva, mi aspettavo di più dal mister”

Il bassista della band rivelazione a Sanremo si racconta al Carlino

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

C’è un Bologna che arriva secondo in Italia, è quello degli Stato Sociale ad un passo dal trionfo a Sanremo. Alberto Cazzola, bassista classe 1984 della band, è tifosissimo del Bfc. Si è raccontato al Carlino:

“C’è forse un po’ di frustrazione sportiva perché ci stiamo rendendo conto che serve pazienza per lasciare la parte centrale della classifica – ha ammesso – Forse il proprietario ricco ci aveva indotto a pensare ad un accorciamento dei tempi di risalita. In questi anni abbiamo vissuto stagioni di centro classifica anche con Mazzone, Ulivieri e Pioli, ma la squadra divertiva un po’ di più. Servirebbe almeno una piccola favola in Coppa Italia“.

Ancora Cazzola: “Donadoni? Mi aspettavo di più, pensavo trasferisse la sua mentalità vincente ma non è successo. Lo sorbiremo un altro anno visto che ha contratto, poteva andare peggio visto che non abbiamo mai rischiato, ma poteva andare anche meglio. Cessione di Verdi? Sono contento sia rimasto, ora spero che se cessione sarà a giugno serva per comprare 3-4 giocatori di buon livello. Se dobbiamo venderlo solo per fare cassa non andrebbe bene”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy