Castellini: “Il gruppo deve rimanere unito. Donadoni saprà cosa fare”

Castellini: “Il gruppo deve rimanere unito. Donadoni saprà cosa fare”

L’ex capitano rossoblù ha commentato la crisi che sta vivendo il Bfc: “Ora è fondamentale che lo spogliatoio resti compatti”

Del Bologna è stato capitano. E nel corso delle sei stagioni vissute in rossoblù, a cavallo tra il 2000 e il 2003 prima e il 2006 e il 2009 poi, di momenti delicati Marcello Castellini ne ha vissuti diversi.

Per questo, tramite e sue parole al Resto del Carlino, ha voluto dare qualche consiglio ai rossoblù: “Gli episodi sono sotto gli occhi di tutti, ma quello degli arbitri è un discorso dal quale i giocatori devono rimanere fuori, che compete solo alla società. Se si consente al gruppo di metterci becco c’è il rischio che in spogliatoio ci si concedano alibi e scusanti che non si devono avere, se si vuole invertire la rotta”.

Il gruppo deve rimanere unito– ha detto Castellini- rimanere unito e compattarsi, senza alibi. Solo così si superano certi momenti. Donadoni è un tecnico esperto, di sicuro è più bravo di me e tocca con mano quale situazione stia vivendo il Bologna. Saprà benissimo cosa fare“.

Situazione complicata però proprio dagli infortuni dei due leader e dalla mancanza di motivazioni per via di una classifica che rischia di aver già emesso i verdetti definitivi: “La salvezza non è ancora matematica, ma quando ti senti al sicuro devi trovare nuove motivazioni“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy