Casini: “Bel Bologna. Il rigore non c’era, ma niente alibi. La difesa ha combinato un pasticcio”

Casini: “Bel Bologna. Il rigore non c’era, ma niente alibi. La difesa ha combinato un pasticcio”

Pier Ferdinando Casini era all’Olimpico a tifare rossoblù: “Bel Bologna, tanti giovani interessanti. Donadoni coraggioso”

Domenica era all’Olimpico a tifare rossoblù: “Il Bologna ha tanti giovani interessanti e un tecnico coraggioso. Ci sarò anche contro il Sassuolo”.

Casini, allo stadio con figlio di 8 anni, è uscito qualche minuto prima del fischio finale, con il risultato ancora di 0-1: “Non ho visto di persona il rigore, l’ho visto alla tv. Non c’èra, questo è chiaro. Non voglio però soffermarmi solo sugli errori arbitrali, Oikonomou e Masina l’hanno combinata grossa“.

Nell’intervista pubblicata dal Resto del Carlino, il presidente della Commissione Esteri del Senato, analizza anche le qualità della rosa rossoblù: “Abbiamo visto un bel Bologna, con tanti giovani interessanti e un allenatore coraggioso nello schierare Helander e Mbaye, quest’ultimo mi ha stupito e mi è piaciuto. Anche Floccari, pur non in condizione, ha fatto il suo. E poi abbiamo un Angelo, noi. Da Costa è stato bravissimo e può diventare il simbolo giusto della serietà di questo gruppo. E’ un vero esempio per i compagni”.

Qualche giocatore che le piace particolarmente?: “Verdi sta mettendo in mostra grandi qualità. Io sono anche convinto che, se ritrova l’equilibrio fisico, Bologna sia la piazza migliore per rilanciare Mattia Destro. E poi abbiamo un grandissimo Mimmo Maietta, anche domenica è stato una sicurezza. Ma soprattutto mi piace questo Bologna che punta sui giovani, anche italiani, e lo fa senza paura”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy