Carlino: “C’è da blindare anche Masina”

Carlino: “C’è da blindare anche Masina”

Il giovane rossoblù potrebbe rimanere coinvolto nel valzer dei terzini sinistri che si scatenerà questa estate. Il Bfc deve tenere alta l’attenzione per non farselo scappare

Nei giorni in cui annuncia l’intenzione di blindare l’azzurro Simone Verdi, il Bologna deve iniziare a guardarsi da una nuova minaccia: la corte serrata che da più parti sta iniziando su Adam Masina.

Come scrive il Resto del Carlino, già dopo la promozione e la prima stagione in serie A, Masina era finito nell’occhio degli scout delle big, ora c’è chi ha bussato alla porta del suo entourage per capire prospettive future e margini di potenziali trattative. Non ci sono ancora richieste ufficiali al Bologna, ma pour parler che lasciano intuire come il difensore possa finire al centro delle attenzioni del mercato.

Se il ragazzo oggi è ancora a Bologna, in parte lo si deve a Stefano Pioli, che suggerì al Bologna di metterlo sotto contratto quando era rimasto svincolato dopo esserne rimasto impressionato nel corso di un’amichevole estiva tra prima squadra e Primavera. Oggi Pioli allena quell’Inter a caccia di un terzino sinistro per la prossima stagione e tra i giocatori sul taccuino del diesse nerazzurro Ausilio figura pure l’Under 21 rossoblù.
Il nome di Masina è da tempo anche tra quelli seguiti dagli uomini mercato della Juventus: “E’ un giocatore che conosciamo”, disse Marotta, nel pre partita di Juventus-Bologna. Non bastasse, tra l’estate scorsa e gennaio, anche il Monaco, che guarda con interesse il mercato italiano dei difensori ne aveva chiesto notizie. Il Bologna ha il coltello dalla parte del manico, forte di un contratto che lo lega a Masina con scadenza nel 2019, ma considerati il blasone e la potenza economica delle squadre interessate, a Casteldebole terranno le antenne dritte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy