Carboni: “Giusto investire sui giovani, ma i tifosi si aspettano di più da Saputo”

Carboni: “Giusto investire sui giovani, ma i tifosi si aspettano di più da Saputo”

Le parole del cantante a Il Resto del Carlino.

Luca Carboni sarà protagonista durante il ritiro di Castelrotto con un concerto dedicato alla squadra e ai tifosi rossoblu presenti in ritiro.

Sulle pagine del Resto del Carlino ha parlato della sua passione per il Bologna: “Se penso al Bologna mi rivedo nella mia cameretta a ritagliare le foto in bianco e nero di Savoldi. Poi il 1987 fu una grande stagione: per me, per il Bologna e per tutta la città. Si respirava una grande energia e io ero innamorato perso di quella squadra. Con Dalla, Mingardi e Morandi componemmo l’inno. Ricordo le notti a tirare tardi insieme al presidente Corioni: a Gino piaceva avere vicino gli artisti della città. Oggi il presidente appartiene a una delle famiglie più ricche del mondo: sperare si può. Investire sui giovani è una bella cosa, ma da Saputo il tifoso si aspetta un po’ di qualità in più: io aspetto che si chiuda il mercato. L’anno scorso siamo partiti alla grande, ma poi tra infortuni, cali di condizione e vicissitudini varie non ci siamo divertiti tanto. Destro avuto problemi fisici e nel giudicarlo chiediamoci prima quanti palloni giocabili gli arrivano. Il concerto a Castelrotto? Quando me l’hanno chiesto ho risposto subito sì. In questo periodo sono impegnato a scrivere la canzoni del nuovo album ma faccio volentieri un’eccezione“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy